San Vito lo Capo,
il borgo marinaro crocevia di culture

Italia I love you

Dove tradizioni, colori e sapori assumono infinite sfumature di azzurro

Un gioiello incastonato tra la piana dell'Egitarso e il Promontorio di Monte Monaco, a una quarantina di chilometri da Trapani, San Vito lo Capo è un bellissimo borgo marinaro caratterizzato dalle tipiche casette bianche dei pescatori e da stradine strette che profumano di bouganville.
San Vito è circondato da paesaggi naturali di incredibile bellezza: la sua spiaggia di sabbia bianca regala al mare sfumature caraibiche che la rendono una delle mete preferite dai tanti turisti che ogni anno si recano a visitare la splendida Sicilia.
Non solo mare, San Vito lo Capo è noto anche per il suo patrimonio culturale: il centro storico, caratterizzato da vicoli stretti e antichi selciati, è disseminato di suggestivi cortili e antiche piazzette, tra cui la bellissima piazza in cui sorge la maestosa Chiesa Madre di San Vito, edificata nel XVII secolo.
Assolutamente da vedere anche il Santuario-Fortezza edificato alla fine del quattrocento attorno all'originaria cappella dedicata al patrono per proteggere il borgo dall'attacco dei pirati, e la piccola cappella di Santa Crescenza, in puro stile moresco, che sembra fare da sentinella alla vita del paese.
Camminando per le viuzze di San Vito, proprio nel centro del paese, merita una visita il Museo del Mare: qui sono esposti numerosi oggetti a testimonianza delle antiche attività legate alla pesca che caratterizzavano un tempo l'economia del paese.
A San Vito Lo Capo, infatti, fino alla metà del secolo '900, era in funzione la Tonnara del Secco dedicata alla pesca e alla lavorazione del tonno rosso del Mediterraneo.
La natura marinara del borgo è testimoniata tutt'oggi dalla presenza del faro, uno dei simboli di San Vito Lo Capo: di notte la sua luce arriva fino a venti miglia sul mare. La sua costruzione ebbe inizio nel 1854 e l'accensione della prima luce, con luce bianca fissa e rossa a splendori, risale al primo agosto del 1859.


Cucina locale, piatti tipici, curiosità




La cucina tipica siciliana regala colori, sapori e profumi indimenticabili. A San Vito li potete facilmente ritrovare nei numerosi ristoranti e take away, ma una menzione d'onore merita il cous cous di pesce, il celebre “piatto della pace” che testimonia le numerose influenze fornite dalla cultura araba alla storia del borgo. Imperdibile il Cous Cous Fest che si svolge nel paese durante il mese di settembre, un momento magico che mescola insieme, proprio come in un piatto di cous cous, cibo e tradizioni, musica e divertimento, integrazione culturale e informazione.


Dove mangiare in compagnia di Acqua San Benedetto




Ristorante Rais
San Vito Lo Capo

Ultimi articoli

Pier the Roof,
il mare tutt’intorno

Sapori

Torreglia,
un po' toro, un po' torre: due anime di un luogo unico

Italia I love you

Perbacco,
l’osteria delle emozioni

Sapori